La legalità è di casa a Trezzano sul Naviglio (Milano). Da oggi, 26 marzo, una vecchia casa appartenente ad un narcotrafficante diventa sede di "un presidio permanente di legalità", siega il referente di Libera Lombardia Davide Salluzzo. L'associazione di don Ciotti ha avuto in gestione dall'amministrazione comunale il bene, che da oggi si chiama "Libera Casa". Intitolata ad Angelo Vassallo, il sindaco antimafia di Pollica (Salerno), ucciso il 5 settembre 2010, sarà la nuova sede Presidio Sud-Ovest Milano di Libera e sede di alcune attività del Coordinamento Regionale di Libera in Lombardia. La scelta dell'intitolazione è legata allo spessore morale del "sindaco pescatore" Vassallo, "esempio di amministratore onesto e coraggioso nella lotta contro la violenza criminale esempio di “buona politica” per trasparenza, correttezza e attenzione ad uno sviluppo di un’economia sana e sostenibile", scrive Libera nella scheda di presentazione del bene confiscato.

Tra i servizi svolti dai volontari dell'associazione antimafia ...